Traduzioni giurate

La traduzione giurata è richiesta quando il documento tradotto ha una valenza legale per la presentazione presso autorità nazionali o estere, e per la partecipazione a gare d’appalto internazionali. 
Il traduttore qualificato inserisce la formula di giuramento in calce al testo tradotto che viene allegato al suo originale ed appone la propria firma davanti al cancelliere del tribunale o al giudice di pace. 

 

Le traduzioni giurate sono soggette a tasse governative che equivalgono generalmente a una marca da bollo di €14,62 ogni 4 facciate di testo tradotto + una marca per diritti di cancelleria di €3,54.

 

Se il testo deve essere fatto valere all’estero, il documento va anche legalizzato con l’apposizione dell’apostille per i paesi aderenti alla convenzione dell’Aja, o altro timbro per paesi non aderenti. 
È richiesta anche qui l’applicazione di una marca da bollo di €14,62 per ogni documenti indipendentemente dalla sua lunghezza.